Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Arti, cinema e spettacolo

Il violoncello. Conoscere la tecnica per esprimere la musica
23,00
Figini e Pollini. Asilo Olivetti a Ivrea

Figini e Pollini. Asilo Olivetti a Ivrea

Sara Protasoni

Libro: Copertina morbida

editore: Jaca Book

anno edizione: 2022

pagine: 128

La natura del rapporto fra architettura e paesaggio diventa strumento evocativo per nuove modalità di partecipazione. Esponenti di primo piano del Razionalismo italiano, impegnati nel campo della progettazione alle diverse scale (l'oggetto, l'edificio, la città e il territorio), Luigi Figini (1903-1984) e Gino Pollini (1903-1991) hanno costituito il sodalizio più duraturo e produttivo di quella fase storica che ha visto l'architettura italiana affermarsi nel dibattito internazionale tra gli anni Trenta e il secondo dopoguerra. La collaborazione con Adriano Olivetti, avviata già negli anni '30, segna uno dei periodi più significativi di questa esperienza. Nell'insediamento che Adriano Olivetti vuole a Ivrea intorno all'idea di città-fabbrica ispirata ai principi del Movimento Comunità, Figini e Pollini realizzano diverse opere. Tra queste, l'asilo-nido (1939-1941) costituisce una tappa fondamentale di una ricerca sulla relazione tra Natura e Architettura. L'edificio, un volume elementare interamente in pietra, è caratterizzato da un articolato sistema di patii e loggiati che crea un sistema di relazioni tra ambienti interni e paesaggio circostante, quest'ultimo modellato con grande sensibilità per i caratteri del sito originario. Il volume approfondisce un aspetto inedito del lavoro di Figini e Pollini: la continua ricerca di una relazione, allo stesso tempo fisica e simbolica, tra natura e architettura.
22,00
1000 vases. Ediz. italiana e inglese

1000 vases. Ediz. italiana e inglese

Pier Paolo Pitacco

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 928

Vases presenta pezzi unici di artisti e designer indipendenti di oltre 35 paesi. L'ambizione di presentare un così grande numero di pezzi che da soli esprimono quanta creatività e diversità possibile realizzare su un singolo tema.
50,00
Spaces of light. Piero Dorazio and the International ZERO movement-Piero Dorazio e il movimento internazionale ZERO

Spaces of light. Piero Dorazio and the International ZERO movement-Piero Dorazio e il movimento internazionale ZERO

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 208

Piero Dorazio (Roma, 1927 - Perugia, 2005) è una figura fondamentale nell'arte della seconda metà del XX secolo: questa monografia è dedicata alle sue relazioni con il movimento internazionale Zero, una rete di artisti europei che alla fine degli anni cinquanta intendevano superare l'identità gestuale e soggettiva dell'Informale per stabilire un rapporto più oggettivo e diretto dell'arte con il mondo. Dorazio si afferma precocemente come pioniere dell'astrazione del secondo dopoguerra grazie alla ridefinizione della sua tecnica pittorica, che attribuisce un nuovo significato a luce, colore, spazio e struttura. Parallelamente e in dialogo con lui, vari artisti in Europa e in particolare tra Germania, Italia, Olanda, Belgio e Francia danno vita a una nuova concezione artistica, realizzando superfici monocrome, trame, griglie; ma anche oggetti che modulano, riflettono o proiettano la luce. Così luce e movimento, struttura e vibrazione diventano elementi centrali nella ricerca di artisti geograficamente distanti, di cui questa pubblicazione vuole evidenziare le connessioni. Oltre a un saggio critico, il libro riporta una significativa selezione di scritti dell'artista, preziose fotografie e documenti d'epoca in larga parte inediti, una mappatura iconografica selezionata di opere di Dorazio storicamente legate al tema e un'appendice bio-bibliografica.
40,00
Treni fra arte, grafica e design-Trains between art, graphics and design

Treni fra arte, grafica e design-Trains between art, graphics and design

Libro: Copertina morbida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 296

Questo volume rappresenta un'indagine sulle valenze simboliche e immaginifiche dei treni attraverso l'arte, la grafica e il design: icona di modernità, il treno è stato ed è un luogo di relazione, scambio e commercio, ma anche di incontro e confronto tra culture, linguaggi e idee. Il tema è affrontato con diversi approcci grazie ai contributi di Stefano Maggi, Luigi Sansone, Mario Piazza, Roberto Scanarotti, Clive Lamming, Nicoletta Ossanna Cavadini, Remigio Ratti, Michael Robinson e alle schede curate da Sandro Guggiari, Gianfilippo Sansone Usellini, Susanne Hofacker, Raffaella Piccioni. La mostra e il catalogo indagano, in una visione tematico-cronologica, come il trasporto ferroviario abbia creato le basi per la crescita della società e dell'economia industriale e al tempo stesso abbia fornito suggestioni al mondo dell'arte nell'accezione più ampia del termine. Si scopre così il fascino esercitato dal treno e dalle locomotive sui Futuristi nelle opere "parolibere" di Filippo Tommaso Marinetti, Giacomo Balla, Umberto Boccioni e Fortunato Depero. Sul fronte del design l'età dell'oro delle locomotive a vapore della Belle Époque è coronata dalla realizzazione dell'Orient Express e dalle raffinate carrozze della Compagnie Internationale des Wagons-Lits, dove l'arredo è concepito per garantire comfort e bellezza. Si possono così ammirare le migliori espressioni del Liberty e dell'Art Déco nei lussuosi interni di René Prou, Suzanne Lalique-Haviland e René Lalique. Viene inoltre indagata la comunicazione visiva nei manifesti di rinomati artisti quali Cassandre, Leopoldo Metlicovitz, Gabriele Chiattone, Frederic Hugo d'Alési, Emil Schulthess, Rafael de Ochoa y Madrazo o ancora Jean Raoul Naurac, Willi Trapp, Hans Erni, Paul Gusset, Augusto Giacometti e Salvador Dalí. L'arte grafica legata ai treni è documentata da bozzetti, locandine storiche originali e, a complemento, cartoline e dépliant, orari ferroviari e menu, calendari e almanacchi, fotografie vintage e monete commemorative. Il tema del design è proposto infine attraverso oggetti iconici creati appositamente per il treno.
36,00
Angeli e arcangeli. Viaggio nei cieli danteschi

Angeli e arcangeli. Viaggio nei cieli danteschi

Lidia Bachis

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2021

pagine: 160

Serafini, Cherubini, Virtù, Arcangeli e Angeli. È Dante a fare da guida alla scoperta del Paradiso, con le sue gerarchie, in un viaggio artistico concepito sulla base della Divina Commedia, nell’anno delle celebrazioni per il settimo centenario della morte di Alighieri. In questo periodo di emergenza, in cui scienza e preghiera si sono spesso intrecciate, gli angeli sono tornati tema di piena attualità, anche come risposta ai molti interrogativi e bisogni di oggi. E come oggetto di riflessione. Prendendo le mosse da antichi testi della religione cristiana e di quella ebraica, alla base anche della Commedia dantesca, Lidia Bachis dona corpo e colore alla gerarchia celeste, in un percorso per immagini che spazia tra arte e filosofia, dalla Bibbia a sant’Agostino, da Dante a Goethe, toccando più pianeti e “armonie”. Ecco allora i Serafini, i più vicini a Dio, che risiedono nel cielo supremo. Poi i Cherubini, a difesa del giardino dell’Eden. E i Troni, che rappresentano la giustizia, le Dominazioni, esercito dell’Apocalisse, le Virtù, che simboleggiano il coraggio. E così via, fino ad arrivare agli Arcangeli, presenti nelle religioni cristiana, ebraica e musulmana. Non solo. Alle figure antiche se ne aggiungono altre nuove, riletture moderne di canoni classici, portati nella contemporaneità. Un viaggio alla scoperta del Cielo. Di ieri e di oggi.
25,00
Il design è come un panda? Il design italiano 1980-2020

Il design è come un panda? Il design italiano 1980-2020

Giovanni Lauda

Libro: Copertina morbida

editore: LetteraVentidue

anno edizione: 2021

pagine: 188

Un libro rivolto ad un pubblico di studenti, che affronta argomenti complessi utilizzando un linguaggio semplice e sintetico, corredato da numerose immagini e indicazioni bibliografiche. Il racconto del design italiano degli ultimi quarant'anni attraversa crisi economiche e ambientali, trasformazioni del mercato, dell'organizzazione aziendale e dei sistemi produttivi. In questi passaggi epocali, l'identità del design italiano sembra rischiare di soccombere e di estinguersi come un panda sorridente, ben nutrito, ben voluto eppure fragile. Mostra però di saper ritrovare nuovi equilibri e nuovi ruoli adatti a sfide sempre più impegnative.
22,00
Fender 75 anni

Fender 75 anni

Hunter Dave

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Atlante

anno edizione: 2021

pagine: 224

L'edizione speciale a tiratura limitata di 200 esemplari, numerati e firmati dall'autore, comprende una valigetta in tessuto stampato, il logo Fender goffrato in rilievo, la decalcomania "Fender Lovin' Care", tre poster esclusivi e una foto pubblicitaria d'epoca stampata su carta fotografica.
75,00
Orvieto. Il museo della città. 50 opere della sua storia

Orvieto. Il museo della città. 50 opere della sua storia

Libro: Libro in brossura

editore: Officina Libraria

anno edizione: 2021

pagine: 288

La storia di una città può essere narrata attraverso i monumenti, le opere d’arte e le realizzazioni del suo artigianato artistico. Si tratta di una sfida ed essa è stata accolta nel volume "Orvieto. Museo Civico. 50 opere della storia della città" coordinato da Giuseppe M. Della Fina e che si avvale del contributo di 27 studiosi i quali, operanti in Università e/o in Istituti di tutela e ricerca, si sono occupati negli anni, a titolo diverso, della storia di questo importante centro dell’Italia. Un progetto editoriale che getta uno sguardo sui tremila anni della sua storia: dal passato etrusco sino al Novecento. Dal cippo a testa di guerriero, rinvenuto nella necropoli di Crocifisso del Tufo e scolpito da uno scultore restato anonimo tra il 530-520 a.C., alle porte in bronzo realizzate da Emilio Greco per la Cattedrale orvietana negli anni Sessanta del Novecento. Tra queste due opere, che aprono e chiudono il volume, vengono descritti e narrati – per limitarci a qualche esempio - capolavori del ceramista ateniese Exekias; dei pittori Simone Martini, Lippo Memmi, Gentile da Fabriano e Luca Signorelli; degli scultori Ippolito Scalza e Francesco Mochi; degli architetti Lorenzo Maitani e Antonio da Sangallo il Giovane; dell’orafo Ugolino di Vieri. Nel volume non manca l’illustrazione di realizzazioni di un artigianato artistico di alta qualità nella consapevolezza – mutuata da Gustave Flaubert – che non sono le perle che fanno la collana, è il filo (Ce ne sont pas les perles qui font le collier, c’est le fil).
25,00
La città che cresce. Il nuovo campus Bocconi a Milano-The growing city : the new Bocconi campus in Milan

La città che cresce. Il nuovo campus Bocconi a Milano-The growing city : the new Bocconi campus in Milan

Libro: Copertina morbida

editore: Editoriale Domus

anno edizione: 2021

pagine: 172

Per il suo modello di pianificazione, la delicatezza dell'intervento in pieno centro città, la velocità dell'esecuzione, il carattere innovativo della costruzione, ma anche per il suo significato sociale e storico la nuova sede universitaria progettata dallo studio di architettura SANAA rappresenta idealmente la continuità fra strategia imprenditoriale, capacità progettuale e confronto con il contesto urbano che ha già permesso a Milano di esprimere capolavori come il grattacielo Pirelli di Gio Ponti o la Torre Velasca dei BBPR. Nel volume realizzato dalla redazione di Domus si analizzano i molteplici aspetti di questa struttura architettonica e il valore sociale, economico ed educativo che essa rappresenta.
60,00
Una certa Italia. Fotografie 1959-1981

Una certa Italia. Fotografie 1959-1981

Giuseppe Loy

Libro: Copertina rigida

editore: Drago (Roma)

anno edizione: 2021

pagine: 168

"Una Certa Italia" è il primo volume che raccoglie le più significative fotografie di Giuseppe Loy scattate fra il 1959 e il 1981. L'archivio Giuseppe Loy, dopo anni di ricerche e lavori di archivio, ha raccolto catalogato più di cento immagini che spaziano dall'impegno politico a uno sguardo sui costumi di un'Italia in profondo cambiamento, un paese descritto attraverso lo sguardo di un fotografo in grado di leggere fra le righe di una società unica nel suo genere. Con testi di Angelo Loy (presidente dell'Archivio Fotografico Giuseppe Loy), Chiara Agradi (storica della fotografia e curatrice), Margherita Guccione (direttore MAXXI Architettura), Edoardo Albinati (scrittore), Alice Rohrwacher (regista), Emilio Garroni (filosofo), Luca Massimo Barbero (direttore dell'Istituto di Storia dell'Arte della Fondazione Giorgio Cini), Bruno Corà (presidente Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri) e Rosetta Loy (scrittrice).
40,00
Vivere l'arte. Scritti (1934-1969)

Vivere l'arte. Scritti (1934-1969)

Mark Rothko

Libro: Copertina morbida

editore: Donzelli

anno edizione: 2021

pagine: 304

La pubblicazione degli scritti di Mark Rothko - uno dei più grandi artisti del XX secolo -, inediti fino a pochi anni fa, ha rappresentato un vero e proprio evento nel mondo dell'arte contemporanea. Il volume si presenta come un'insostituibile guida all'opera di Rothko, seguendone l'itinerario artistico dal debutto, nel 1934, fino al 1969, un anno prima della morte. La scrittura, che compone una sorta di autoritratto intellettuale assieme pubblico e intimo del pittore, si alterna qui all'opera. Il curatore Riccardo Venturi accompagna il lettore nell'atelier di Rothko in un percorso anche visuale, che si snoda lungo 38 immagini, tra dipinti, disegni preparatori, installazioni e fotografie dell'artista, doviziosamente commentate. I testi sono di straordinario interesse: dalle lettere ai suoi amici pittori alle memorie del viaggio in Europa - in particolare in Italia: dopo aver visitato Paestum, Rothko scopre di «aver sempre dipinto templi greci senza saperlo» -, dai quaderni di note sul surrealismo, su Picasso o Miró, alle amare confessioni sul mondo dei mercanti e dei critici d'arte. Emergono così le ambizioni di una personalità artistica che ha rivoluzionato la pittura del Novecento, ma anche il confronto serrato col modernismo.
40,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.